`

Comunicato stampa Arcigay Ravenna e Sit-in di protesta contro affermazioni Berlusconi

Cincopa video hosting solution for your website. Another great product from Cincopa Send Files.

Berlusconi, come fa di solito quando si trova in difficoltà mediatiche, sposta il tiro da sè sollevando un polverone per coprire la notizia che lo riguarda.

L’ha fatto quando l’europarlamentare tedesco Shultz ha espresso in Parlamento Europeo la sua preoccupazione che “il virus del conflitto di interessi si espandesse anche a livello europeo”.
In quell’occasione fece la famosa battuta del ‘capò nel film nazista’, che oscurò media…ticamente la critica al conflitto di interessi: i giornali e le TV parlarono solo della sua battuta.
Berlusconi non si difende mai, sposta sempre l’attenzione da un’altra parte.

La cosa triste è che per coprire il caso Ruby, abbia colpito la dignità di milioni di omosessuali, definiti di serie B dal Premier ed abbia promosso la mancanza di rispetto verso le donne, rappresentate esclusivamente come oggetto di piacere.

Il nostro pensiero va anche a quelle centinaia di migliaia di famiglie con adolescenti in fase di accettazione della propria omosessualità, che ora si sentono sbagliati a causa dell’affermazione del Premier: immaginiamo una di queste famiglie a cena, in tv passa la battuta di berlusconi e il padre gioisce “oh, finalmente ha risposto a quella manica di froci della sinistra”.
Si è reso conto Berlusconi di come devono sentirsi questi adolescenti oggi?

L’omofobia è così: un virus che si trasmette oralmente.

Quanto si sentiranno legittimati oggi i bulli omofobi italiani nel continuare a perseguitare quelli che reputano diversi da loro?

Non stiamo parlando solo di sofferenza psicologica, parliamo di suicidio.

Come il 16enne Matteo di Torino o Asher Brown 13enne nel Texas entrambi suicidi per sottrarsi al bullismo omofobico.

Per fermare l’omofobia e l’ondata di suicidi che provoca, Obama ha espresso con un video su Youtube la sua solidarietà ai giovani gay e lesbiche.
Ha spiegato di conoscere le difficoltà di crescere in un ambiente in cui sei diverso, suggerendo di rivolgersi agli adulti, che sono lì per aiutarli e ricordandogli di tenere duro, perchè le cose crescendo migliorano grazie anche all’impegno delle istituzioni sempre più sensibili alle istanze delle associazioni LGBTQ.

Questo messaggio dal Presidente di tutti gli americani restituisce dignità alle persone omosessuali, l’esatto contrario del messaggio del nostro Presidente del Consiglio che legittima tutti gli omofobi del paese.

In un paese europeo nel 2010 questo è inaccettabile.

Le azioni di Berlusconi sono ormai un problema politico nazionale, che data la sua ricattabilità mettono anche in pericolo la sicurezza dello Stato.
Berlusconi deve dimettersi, come accadrebbe in qualsiasi altro Stato dell’Unione Europea per situazioni molto meno gravi.
Ricordiamo per esempio David Blunkett, Segretario di Stato britannico, dimessosi nel 2004, una settimana dopo la pubblicazione sul giornale delle sue telefonate all’ufficio immigrazione, per sveltire le pratiche del permesso di soggiorno della colf dell’amante.

Il Parlamento Italiano deve dissociarsi dalle affermazioni di Berlusconi, assumendosi le proprie responsabilità modificando l’esistente legge Mancino contro il razzismo.
Il primo comma dice che punisce: “con la reclusione sino a tre anni chi diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico, ovvero incita a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”.
E’ necessario aggiungere tra i motivi di odio anche l’orientamento sessuale e l’identità di genere: il minimo richiesto in un paese che si definisce civile ma che non vede mai discutere tale progetto di legge in Parlamento, nonostante tutti i casi di omofobia che si stanno verificando in Italia.

Nel primo pomeriggio di Venerdì 5 Novembre Arcigay Frida Byron Ravenna organizza in Piazza del Popolo un sit-in di protesta per le affermazioni del Premier.
Invitiamo tutta la cittadinanza e le associazioni a partecipare!!!

Per maggiori informazioni contattare il 333-6117894 oppure www.fridabyron.org.

Ufficio Stampa – Arcigay Frida Byron Ravenna

Posted on
Wednesday, November 3rd, 2010
Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

One Comment to “Comunicato stampa Arcigay Ravenna e Sit-in di protesta contro affermazioni Berlusconi”

 
Cincopa video hosting solution for your website. Another great product from Cincopa Send Files.

Allego qui il link del video del giorno del sit-in che ho fatto:

http://www.youtube.com/watch?v=PXvbPrnFh20

Elena

November 9th, 2010
Arcigay Frida Byron – Ravenna is proudly powered by WordPress
Revolt Basic theme by NenadK. | Entries (RSS) and Comments (RSS).