`

TEMPO SCADUTO: la campagna nazionale Arcigay nata in Frida Byron!

Cincopa video hosting solution for your website. Another great product from Cincopa Send Files.



In vista delle elezioni politiche 2013, Arcigay lancia la campagna “Tempo scaduto” che sottopone ai leader delle coalizione e ai candidati a Camera e Senato la richiesta di assumersi quattro impegni chiari: il riconoscimento del matrimonio egualitario per le coppie dello stesso sesso, con tutti i diritti collegati, l’abrogazione della legge 40 o una sua radicale modifica, l’estensione della legge Mancino anche ai reati motivati da omofobia e transfobia e una modifica della legge 164/1982 che permetta il cambiamento del nome e del sesso anagrafico alle persone transessuali e transgender anche senza intervento chirurgico.

Per l’occasione Arcigay ha creato il sito www.temposcaduto.com che, in modo chiaro, spiega le rivendicazioni dell’associazione e riassume le posizioni dei partiti su questi temi. Il sito raccoglierà nei prossimi giorni, nella pagina “Chi voto?”, l’impegno che esprimeranno i candidati, collegio per collegio: bollino verde per i sì all’agenda di Arcigay, bollino rosso per i no.

Ogni circolo Arcigay che ha aderito all’iniziativa, riceve i manifesti per la propaganda elettorale indiretta in cui si chiede alla cittadinanza di votare scegliendo i partiti con candidati favorevoli alle rivendicazioni dell’associazione.

I quattro manifesti rappresentano una coppia di uomini che brindano al loro matrimonio con la scritta “L’amore non fa differenze il tuo voto sì” e una coppia di donne in abito da sposa che si scambiano un bacio affettuoso sulle labbra con la scritta “Non abbassare gli occhi, aprili”. Un terzo manifesto mostra una torta nuziale con la scritta “Torti a nessuno, torte per tutti”. Nel manifesto contro l’omo-transfobia, un’immagine choc rende con chiarezza quanto ribadito dallo slogan e cioè: “Omofobia e transfobia uccidono tutto di una persona”. Sui manifesti compare lo slogan della campagna: “Il tempo è scaduto, sostieni chi dice “sì” ai diritti” e un richiamo al sito della campagna www.temposcaduto.com.

Come sta andando la vostra campagna?
“Siamo particolarmente fierE di questa iniziativa – afferma entusiasta Bruno Moroni, Vicepresidente di Arcigay Frida Byron Ravenna – anche perché nasce da un’idea del nostro Circolo che abbiamo comunicato al Presidente Flavio Romani e alla Segreteria Nazionale all’inizio di Gennaio.

Ci ha favorevolmente colpito la celerità con cui Arcigay l’ha messa in pratica, approvando e realizzando in appena tre settimane il sito www.temposcaduto.com, quattro diversi progetti grafici e la stampa dei manifesti con cui stiamo letteralmente tappezzando i 18 comuni della Provincia!

Assieme alla campagna nazionale, promuoviamo anche l’attivismo e l’aggregazione locale invitando a far parte del nostro circolo o a contribuire alla propaganda elettorale con una donazione sul nostro sito, per rimborsare il carburante necessario ad affiggere i manifesti in tutta la provincia di Ravenna.Se stai dalla parte dei diritti umani sei già dei Nostr*”è lo slogan che lanciamo. Approfitto per ricordare a tuttE le interessatE il nostro sito www.fridabyron.org e di cercare il gruppo di “Frida Byron” su Facebook”

Come hanno reagito alla campagna i vostri associati?
LE nostrE attivistE si stanno divertendo moltissimo, nonostante il freddo, la stanchezza e le frustrazioni a cui l’iniziativa ci sottopone. E’ un’occasione un po’ romantica per fare attivismo e far guadagnare visibilità alla lotta per i nostri SACROSANTI Diritti Umani.


Avete notato reazioni nella cittadinanza?
La reazione principale pare essere lo stupore: le persone si soffermano a guardare i manifesti con sguardo interrogativo. Ieri notte poi un’auto si è fermata a vedere cosa facevamo ed è ripartita strombazzando allegramente il clacson, nonostante fossero le 3 di notte: l’abbiamo preso come un segno di approvazione!

Come mai parli sempre al femminile? Avete solo associate?
No, no, la scelta di parlare e scrivere al femminile è una provocazione lanciata dall’ottimo formatore Matteo Ricci nel recente Laboratorio Arcigay “Rosa & Azzurro”.

Spesso non si percepisce quanto l’idea primordiale di superiorità dell’Uomo sulla Donna, ci abbia consegnato una lingua inerentemente maschilista. I sostantivi femminili per i ruoli legati al potere e alla cultura come Sindaca, Ministra, Assessora, Rettrice ecc., stanno oggi timidamente comparendo nel linguaggio parlato, mentre termini come Genio non contemplano proprio il genere femminile.

Se ad un convegno poi, ci sono cento Donne le si potranno salutare con “siete tuttE benvenutE”, ma se oltre a loro, è presente anche un solo Uomo, occorrerebbe dire “siete tuttI benvenutI”, (altrimenti si rischia di offendere quel maschio considerandolo femmina: questo la dice lunga sul maschilismo incorporato nel linguaggio, no?!?).

Ecco, vogliamo far notare a tutti gli Uomini, per una volta nella vita, come ci si sente ad essere subordinatE all’altro genere. I nostrI associatI hanno accettato la provocazione di buon grado, vedremo come reagiranno lE altrE.

Già sentiamo sollevarsi le grida in difesa della purezza (maschilistica!) della nostra lingua. Per noi è un gioco per disconoscere e rifiutare l’eredità Sessista dei nostri ANTENATI CAVERNICOLI.

Ci sarà invece chi lo considera un Vilipendio alla Lingua dei nostri Padri (e una Lesa Maestà al Re Maschio Imperituro Imperatore!).

Ma anche questo fa parte della nostra battaglia per i Diritti Umani di TUTTE E TUTTI!

C’è un messaggio che vuoi mandare alle persone che simpatizzano con le vostre rivendicazioni?
La Visibilità è lo strumento migliore per far piazza pulita dei pregiudizi ed uscire dall’età delle caverne. Quanti più gay, lesbiche, bisessuali e transgender saranno visibilmente presenti nella società e tanto meno pregiudizi sopravviveranno.

La realtà della vita delle persone, come ad esempio il servizio sulle famiglie omogenitoriali trasmesso delle Iene di qualche giorno fa o la storia d’amore della coppia che andrà a sposarsi a New York, trasmessa ieri sera da Sanremo, disintegra istantaneamente i pregiudizi che sopravvivono solo nell’ignoranza.

Per essere Visibili serve solo un po’ di coraggio.

Per trovarlo io sono fuggito a Londra per 10 anni.

Là ho capito che nascondevo la mia identità sessuale perché me ne vergognavo.

Ma se me ne vergognavo allora non l’accettavo io stesso.

Ma se non l’accettavo io stesso, non accettavo me stesso.

E soffrivo. E ogni volta che sentivo altri fare battute crudeli sugli omosessuali tacevo e soffrivo. Ora non più. Non è più necessario tacere. Non è più necessario soffrire.

Il problema non è il mio. Il problema non è il nostro.

Il problema è di chi è affetto dai virus mentali dei pregiudizi.

Quei virus che ci contagiano in giovane età e che ci fanno provare una repulsione o un disgusto irrazionale verso un’intera categoria di persone la cui unica colpa è di essere ciò che sono.

L’undici ottobre di quest’anno festeggeremo per la prima volta la giornata nazionale del Coming Out. In quel giorno migliaia di persone riveleranno contemporaneamente alle proprie famiglie, amici e colleghi la propria identità sessuale. E saranno finalmente alla luce del sole, LIBERI e LIBERE da questo peso opprimente.

Non avranno più bisogno di nascondersi, né di rimanere in silenzio quando si sentono offes*. Potranno combattere direttamente i pregiudizi cercando di far diventare più empatiche le persone affette dal virus mentale che incontrano. Ad esempio, spiegando loro come si vive essendo discriminati per colpa di un pregiudizio.

La Segreteria nazionale Arcigay ci ha conferito la Delega Esterna per la Visibilità e il Coming Out, per cui saremo proprio noi di Ravenna ad avere l’onore di organizzare e coordinare queste iniziative.

Per questa e per altre iniziative abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile, lamentarsi non serve a nulla, occorre invece darsi da fare e questo è il momento: IL TEMPO E’ SCADUTO.

Posted on
Wednesday, February 13th, 2013
Subscribe
Follow responses trough RSS 2.0 feed.
Trackback this entry from your own site.

No Comments Yet to “TEMPO SCADUTO: la campagna nazionale Arcigay nata in Frida Byron!”

 
Arcigay Frida Byron – Ravenna is proudly powered by WordPress
Revolt Basic theme by NenadK. | Entries (RSS) and Comments (RSS).